Haiku

È primavera!
sulla montagna senza nome
bruma mattutina

haru nare ya
na mo naki yama no
asagasumi

fuji-mountain

Matsuo Bashō

Matsuo Bashō, dell’Arte dell’Haiku, ha definito: la maniera, lo spirito, la leggerezza, la ricerca della semplicità e del distacco, con particolare attenzione alla natura. Ha reso possibile che una poesia divenisse l’istante rivelato nella sua purezza.

Figlio di un samurai, nasce a Iga Ueno, nei pressi di Kyōto, nel 1644. A tredici anni viene iniziato all’arte dell’Haiku e poco tempo dopo fonda una propria scuola ad Edo, divenendo rapidamente famoso.

Bashō (nome d’arte che scelse quando i suoi allievi gli regalarono un banano) non si lascia incantare dalla vita mondana e lascia tutto per ritirarsi nella spiritualità monastica, vivendo in povertà circondato da molti amici e viaggiando moltissimo.

Morirà il 28 novembre 1694 ad Osaka dettando un ultimo Haiku ed il suo testamento avvolto dall’incenso. Nella sua tomba venne piantato un bashō.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...